Home

Uomo o automa?

AutHomo è una combinazione tra le parole uomo e automa. Vuole indicare l’ampio spazio aperto di una riflessione che cerca di far emergere le questioni riguardo al rapporto Uomo e Intelligenza Artificiale.

“I fenomeni prodotti dalla 4 rivoluzione, la loro interconnessione e complessità, i loro effetti sulla persona, sono ormai divenute forze ambientali, antropologiche, sociali e interpretative che interferiscono con la nostra realtà fisica e intellettuale e cambiano il nostro modo di relazionarci con gli altri e con noi stessi” (L. Floridi). Quali conseguenze può generare questo sviluppo?

Con “AutHomo. Uomini e automi per un progetto umano e sociale” UrbanaMente cerca di fare luce su questa radicale trasformazione.

Siamo aperti alle nuove trasformazioni introdotte nella medicina dalla rivoluzione tecnologica in corso?
Quali trasformazioni sono avvenute nella medicina negli ultimi 30 anni con l’introduzione delle tecnologie e dell’IA?
Come l’innovazione tecnologica ha cambiato il modo di fare una diagnosi? Come è cambiato il rapporto medico-paziente?

L’intelligenza artificiale, il machine learning, la realtà aumentata, i robot e gli ecosistemi digitali potranno sostituire l’intelligenza umana?
Come potrà o dovrà essere la medicina del futuro?
Queste sono solo alcune delle numerose domande che molti di noi si pongono, preoccupati per la rapidità con cui la rivoluzione tecnologica sta avanzando anche nella medicina.

Sono domande che hanno fondamento? Sono appropriate? O sono generate da una manchevole conoscenza di quanto realmente sta avvenendo?

Segui la diretta Streaming su YouTube Urbanamente

Segui la diretta Streaming su MilanoPerCorsi

Andrea Rocchitelli, psicologo e direttore del Poliambulatorio Santa Crescenzia di Magenta con il neurologo Fabio Frediani direttore dell’U.O.C. di Neurologia e Stroke Unit e Responsabile del Centro Cefalee dell’Ospedale “S. Carlo Borromeo” di Milano e il chirurgo otorinolaringoiatra Franco Parmigiani, direttore del Dipartimento chirurgico e dell’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale di Vimercate, cercheranno di rispondere alle domande raccontando la loro esperienza di lavoro e ricerca che è parte integrante dell’attività quotidiana in quanto specificatamente votata alla sperimentazione di nuove tecnologie e materiali.

La medicina 4.0 coincide con l’avvio della fase di digitalizzazione e connettività tra le varie applicazioni perché possano svolgere attività predefinite in maniera autonoma. La medicina 5.0 non è una prospettiva futura, ma è già realtà in corso, è più che altro un cambiamento nel modo in cui gli esseri umani interagiscono con queste nuove tecnologie.

GUARDA TUTTI I VIDEO

Con il contributo di:

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close