Home

Urbanamente cultura 2021/2022

“Ci avete rubato il futuro!”
“Vogliamo tornare come prima!”
Queste sono le voci che hanno stimolato la riflessione che il Programma UrbanaMenteCultura 2021/22 realizza a partire dal prossimo 13 ottobre 2021.
Ma: dobbiamo proprio tornare come prima?
Di quale passato stiamo parlando?
Di quale futuro vogliamo parlare?
La parola futuro rinvia ad un oltre senza orizzonte, senza termine e pieno di incertezza. Per noi del 2021, il futuro è invece certo e ha una scadenza: 2050 è il punto di non ritorno.  
La riflessione proposta da UrbanaMente guarda a questo futuro e a quelle parole-azioni che necessariamente dovranno declinarlo.
Il futuro impone un passaggio, una metamorfosi, un movimento dinamico che è il divenire continuo e necessario della vita che chiama alla responsabilità. Pinocchio incarna questo principio dell’umano.
Vogliamo capire in che modo oggi questa trasformazione ci riguarda e in che cosa consiste l’urgenza di cambiare lo stile di vita e il modo di abitare il pianeta.
Quali sono le parole-azioni capaci di attivare i processi necessari a qualificare “la transizione”?
Quale contributo per la transizione possiamo dare noi, nella dimensione privata delle nostre vite?
Quale contributo collettivo possiamo portare nella nostra periferia metropolitana verde per dare futuro al presente?
Il futuro arriva sempre e comunque, ma quale futuro desideriamo? In quale futuro crediamo?
Sapremo come appena cominceremo a progettarlo e a realizzarlo insieme. 

GUARDA TUTTI I VIDEO

Con il contributo di:

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close