Evento 19 Marzo 2024 Sabino Cassese

La democrazia e i suoi limiti.
Costituzione, democrazia, governo, pubblica amministrazione.

La Costituzione con la sua ricchezza inespressa, la democrazia e i suoi valori che appaiono indeboliti, il rapporto tra democrazia e pubblica amministrazione, l’astensionismo e le urgenze del paese saranno oggetto della riflessione che il Prof. Sabino Cassese condurrà in un percorso tra la forza delle idee e la concretezza dei fatti. Quali leve una cittadinanza attiva e partecipativa può esercitare in considerazione del “molto che ancora resta da fare” in questo paese?

In particolare, abbiamo posto queste domande:

  1.  Costituzione: le premesse della democrazia. Quale progetto democratico alla base della nostra Costituzione? Quale forma di cittadinanza ne deriva?
  2. L’Italia è una repubblica democratica. Lo stato di salute della democrazia. Come la democrazia si realizza concretamente nella vita dello Stato?
  3. Astensionismo. Che cosa può fare il cittadino, oltre al dovere di partecipare al voto – esercizio che al momento, data la legge elettorale, non consente un vero cambio di passo e direzione? Quali sono le urgenze di cui il paese, NOI TUTTI, giovani e adulti, dovremmo occuparci e sostenere?
  4. Rapporto tra democrazia e pubblica amministrazione. Quali sono gli errori, le debolezze del sistema, la sua forza?
  5. I ragazzi, ma anche il mondo adulto, che giungono alla soglia del voto sono smarriti, non sanno a chi credere o a chi dare fiducia. Quale messaggio consegnare ai giovani – ma anche agli adulti sfiduciati – perchè ritrovino lo slancio positivo della fiducia verso le Istituzioni?

SEGUI LA DIRETTA SU YOUTUBE

Giudice emerito della Corte Costituzionale e professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa. Laureato nel 1956 a Pisa, dove è stato allievo del Collegio Giuridico della Scuola Normale Superiore, è dottore “honoris causa” nelle Università di Aix-en-Provence, di Cordoba (Argentina), di Paris II, di Roma, di Castilla-la-Mancha, di Atene, di Macerata e dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Ha insegnato nelle Università di Urbino, Napoli, Roma, New York, Parigi e Nantes. È stato Ministro per la Funzione Pubblica del 50° Governo della Repubblica italiana, presieduto da Carlo Azeglio Ciampi. È socio dell’Accademia di scienze e lettere dell’Istituto Lombardo dal 2000 e dell’Accademia delle scienze di Torino dal 2012, nonché membro dell’Académie internationale de droit comparé dal 2011.

 

Per approfondire:

• Amministrare la nazione. La crisi della burocrazia e i suoi rimedi. Mondadori 2023
• Le strutture del potere. Laterza 2023
• Il buon governo. L’età dei doveri. Mondadori 2021
• Intellettuali. Il Mulino 2021
• Una volta il futuro era migliore. Lezioni per invertire la rotta. Solferino 2021
• La democrazia e i suoi limiti. Mondadori 2018