UrbanLab

Urbanlab vuole essere un laboratorio di pensieri e di idee da condividere. Strutturato per ‘parole’, secondo la nostra linea di lavoro, questo spazio segnala articoli, video, libri e testi che stimolano il pensiero. Con il desiderio che dalla ricerca possano nascere altre buone idee e progetti.

Per inviare idee o commenti: urbanlab@urbanamente.org

08/2020

Cambiamento. Prendersi cura del futuro. Ricostruire se stessi e il mondo oltre il Coronavirus.

Liceo Leonardo da Vinci: Trento marzo – giugno 2020

Che cosa ci può riservare la ripresa a settembre? Un ritorno alla normalità di prima? Il pensiero distruttivo di uno scenario catastrofico? C’è un orizzonte per il quale ci stiamo impegnando e non solo oggi. È lo scenario che possiamo vedere solo se teniamo contemporaneamente sotto gli occhi le dimensioni della crisi – la più grave degli ultimi decenni – e le opportunità che essa apre. È lo scenario che ci sollecita a immaginare le nuove strutture della vita sociale e politica che, a livello mondiale, dovranno seguire a questa crisi.

Leggi articolo

07/2020

Cambiamento. Dialoghi Digitali: Il verde e il blu, un nuovo progetto umano (“Il verde e il blu. Idee ingenue per migliorare la politica. Luciano Floridi Cortina 2020).  Per la Fondazione Leonardo una videointervista di Monica Maggioni a Luciano Floridi e Alessandro Profumo. 30 giugno 2020.

Guarda video

Ecologia integrale. Questo video è realizzato da Ecosistituto della Valle del Ticino con cui UrbanaMente collabora. Riguarda il tema dell’ecologia integrale. Con Don Gino Colmegna, Mario Agostinelli e Oreste Magni.

06/2020

 Guarda video

Ecologia integrale. “Una terra diversa”. Colloquio con Michele Serra e Carlo Petrini a cura di Brunella Giovara in “la Repubblica” del 5 giugno 2020. Citiamo questo testo per la riflessione sul tema dell’ecologia integrale e sulle domande che non possono cadere nel vuoto.

Leggi articolo

“Una leadership da inventare in vista della ricostruzione di un mondo, che gradualmente cerca di uscire dalla crisi pandemica. Una leadership di questo genere, è evidente, non può che essere una leadership improntata alla cura.” di Giuseppe Buffon.

Leggi articolo

“E poi l’uomo distribuì la colpa” un pensiero di Stefano Massini sul difficile compito del vivere.

                           Leggi articolo

 

 

“Con il virus globale più disuguaglianze” di Milena Gabanelli e Luigi Offeddu. Numeri e dati per una buona alleanza: l’European Green Deal

                           Leggi articolo

 

Spazio pubblico. Occorre puntare sulla rigenerazione urbana, più che sulla riqualificazione, perché quest’ultimo aspetto attiene esclusivamente all’ambito del costruito. La rigenerazione deve essere concepita pensando innanzitutto a ripensare lo spazio pubblico che, inevitabilmente, influisce su quello privato. Occorre ricrearlo in maniera resiliente, puntando a…

Leggi articolo

 

Con queste proposte portiamo a conclusione il programma “Io. Verso la polis”. La riflessione sul tema non può però dirsi conclusa perché sia l’Io che la città/polis sono parti di un processo in continuo divenire. Importante è l’aver posto la base per iniziare a discuterne. Nel programma UrbanaMente Cultura 2020/2021 gli sviluppi sul tema non mancheranno.

Utopia. Il filosofo Roberto Mordacci ha tenuto una live dal titolo “L’Utopia è necessaria”  (Guarda video) parlando della necessità del pensiero utopico realistico fondato sull’immaginazione, sulla ragionevolezza e l’educazione su noi stessi, in richiamo alla lezione “Etica, soggettività e futuro” in programma il 17 marzo 2020 per UrbanaMente Cultura “Io. Verso la polis” sospesa a causa dell’epidemia da Covid 19. 

Polis.  Mauro Magatti propone una lezione puntuale dal titolo “Individuazione. Opportunità oltre l’individualizzazione”. Come definire il processo di individuazione in alternativa all’individualizzazione contemporanea? È possibile costruire un Io che sia persona in grado di trasformarsi nella relazione, compresa quella tra soggettività e istituzioni sociali?

Vedi video

Massimo Recalcati sostiene che è urgente non pensare più alla scuola come un grande asilo sociale dove parcheggiamo i nostri figli in attesa che il mercato operi la loro selezione naturale, ma quello eticamente e culturalmente decisivo dove la vita dei nostri figli prende forma, viene educata alla cultura dell’integrazione, dello scambio, della ricerca. È così difficile da capire?

Leggi articolo

Economia. Ferruccio de Bortoli si appella la responsabilità nazionale della classe dirigente privata…Che cosa rimane della cosiddetta borghesia produttiva che ha dato prova di grande generosità personale e aziendale? Mi piacerebbe vedere una decina di grandi imprenditori condividere un progetto a favore della crescita del capitale umano del proprio Paese.

Leggi articolo

Economia. Per Mauro Magatti occorre ora una visione nuova che non si limiti a difendere il nostro patrimonio, anche quello economico, ma che immagini di rinnovarlo ed incrementarlo

                            Leggi articolo

 

Politica e spiritualità.  Luciano Manicardi pensa che una “grande politica” debba essere costruita e deve seriamente confrontarsi con la dimensione della spiritualità…

                            Leggi articolo

 

05/2020

Imprevedibile. Intervista di UrbanaMente al filosofo Silvano Petrosino

Il Prof. Silvano Petrosino risponde alle domande di UrbanaMente sull’irruzione dell’imprevedibile nella nostra vita

Guarda video

Identità. Dialoghi intorno all’identità. UrbanaMente incontra lo psicanalista Dr Andrea Rocchitelli in dialogo con Sergio Chiodini.

                            Guarda Video

 

Lavoro. SAFFA 7, rivista trimestrale di informazione aziendale. 1967. Dall’archivio di Urbanamente, copie originali, donate in occasione della mostra INSAFFA.

In questa inchiesta del 1967 il lavoro femminile si racconta con la voce di operaie e impiegate.  Una memoria del tempo sul lavoro femminile.

Se fu allora possibile uscire dalla povertà, perché non dovrebbe esserlo oggi?

Leggi articolo (pdf)

Leggi versione sfogliabile

Lavoro. “Dichiarazione del Presidente Mattarella per il 50° anniversario dell’entrata in vigore della legge 20 Maggio 1970 N° 300 (Statuto dei lavoratori)”. Sergio Mattarella Presidente della Repubblica. Quirinale.

“Cinquant’anni fa lo Statuto dei lavoratori diveniva legge della Repubblica, nel percorso di attuazione di quei principi di libertà, solidarietà e giustizia che la Costituzione, sin dal suo primo articolo, ha legato alla dignità del lavoro e al suo valore sociale…”

Leggi articolo

LavoroUn confronto sui meriti e i demeriti della legge n. 300/1970”. Vincenzo Bavaro e Piero Ichino.

“Che cosa significò, mezzo secolo fa, l’entrata in vigore della legge? … Lo statuto, a dispetto di alcune critiche, era una legge molto ben scritta…Il testo, stampato in milioni di copie, poté essere letto e capito da tutti, anche dai meno istruiti.”

Leggi articolo

Lavoro. “A nessuno manchi il lavoro e la giusta retribuzione. Prego per gli imprenditori che custodiscono i lavoratori come figli”- Preghiera di Papa Francesco.

“Dio – afferma Francesco – consegna la sua attività, il suo lavoro, all’uomo, perché collabori con Lui. Il lavoro umano è la vocazione ricevuta da Dio e rende l’uomo simile a Dio perché col lavoro l’uomo è capace di creare. Il lavoro dà la dignità. Dignità tanto calpestata…” 

Leggi articolo

Lavoro. “1 maggio, il discorso di Mattarella”. Discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Leggi articolo

Lavoro. “Il bivio delle due ‘i’: ineguaglianza o inclusione?”  Bruno Bignami

“Custodiremo la nostra fragilità abbandonando quel senso di onnipotenza che talora ci sovrasta e ci schiaccia? Le domande restano, ma intuiamo che questo è il livello. Si può ripartire se c’è un nuovo progetto di cura per la vita sociale e per la casa comune. Torniamo a respirare aria di cittadinanza attiva in presenza di una comunità solidale e di una rinnovata responsabilità ecologica.”

Leggi articolo

Lavoro. Stefano Massini. L A V O R O. il Mulino. 2016

“Si può parlare del lavoro in molti modi. Questo libro esplora i meandri di una parola insidiosa e corrotta nell’uso…”

Leggi articolo

Lavoro. Sul lavoro fondata. Persone, Mestieri, Pensieri. Spettacolo teatrale di Stefano Massini

L’art. 1 della Costituzione raccontato da Stefano Massini. Cavea del teatro del Maggio Fiorentino.

                                                                 Leggi articolo

Responsabilità. “Dopo il trauma la giustizia”. Roberto Mancini.

“…Di fronte a un male che minaccia l’umanità bisogna tornare alla ragione intesa come l’organo di sintesi capace di tenere insieme gli affetti, la compassione, la percezione della realtà, il dialogo intersoggettivo, il riconoscimento dei valori più alti… È la giustizia che risana le situazioni inique, risollevando le vittime, è il metodo della politica, dell’economia e della cultura.”

Leggi articolo

Formazione. “La formazione in rete” (una palestra per la polis). Carlo Sini

Il discorso sulla polis non si risolve nelle soluzioni empiriche. Alle soluzioni bisogna arrivarci, guidati da una visione forte e chiara che le orienti. La formazione in rete può essere una palestra per la polis. Il pensiero di Carlo Sini.

Guarda Video

Relazione. “Ridisegnare un mondo senza più narcisismi”.  Guido Tonelli

“Siamo, nel profondo, esseri di relazione. È questa la cosa che ci rende persone. È nella relazione che facciamo nascere altri esseri, i nostri figli”. 

Leggi articolo

Solidarietà. “Egoisticamente, la solidarietà è l’unica scelta che abbiamo.” Slavoj Žižek

“…Una sospensione della socialità è qualche volta il solo accesso all’alterità, un modo per sentire vicine tutte le persone isolate sulla Terra. Questa è la ragione perché sto cercando di essere solidale per quanto possibile nella mia solitudine. E questa è un’idea profondamente cristiana…”

Leggi articolo

Cittadinanza. 

Ripensare lo spazio di cittadinanza. Carlo Alberto Redi

                        Guarda video

 

Città. “Ecologie dello spazio urbano durante e dopo la pandemia.” Gabriele Pasqui

Guarda video  

Consapevolezza. “Il teatro del virus.” Rocco Ronchi.

“La stranezza della condizione è data, ora, dalla necessità di tematizzare riflessivamente quanto prima giaceva sullo sfondo come qualcosa di immediatamente agito, ma non “saputo”. Il nostro essere “sociale” passa ora attraverso l’immediatezza dei nostri corpi viventi, i quali, “prima”, funzionavano da presupposto tacito.”

Leggi articolo

Epidemie. “Origine ed evoluzione delle epidemie: Lezioni dalla storia” Andrea Grignolio. UNISR

“Le epidemie esistono da quando esistono i primi ampi assembramenti urbaniLo dimostrano, ad esempio, una stele…”

Leggi articolo

Archivio

 

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close